Riscaldamento in casa: risparmia sulla bolletta e mantieni il calore tra le mura domestiche.

Riscaldamento in casa: risparmia sulla bolletta e mantieni il calore tra le mura domestiche.

Il riscaldamento in casa: risparmia sulla bolletta e mantieni il calore tra le mura domestiche. L’inverno più rigido sta per arrivare alle soglie di casa tua: per questo val la pena sapere qualche pratica utile per tenere il calore ben dentro casa, evitando fuoriuscite e perdite di temperatura.

Riscaldamento in casa: risparmia sulla bolletta e mantieni il calore tra le mura domestiche.

 

Lo sa bene chi ha un animale domestico che va e viene dalla propria casa/appartamento: durante l’inverno più rigido, spalancare una porta o una finestra ci rende consci della necessità di mantenere il calore in casa, preservandolo da fuoriuscite, volute o meno. Eccoti quindi una lista di buone pratiche (in ordine di importanza) per mantenere la temperatura calda costante e magari, risparmiare sulle bollette di gas e energia.

 

La prima regola: mantieni gli impianti sempre controllati ed efficienti.

Sembrerà forse banale, ma le principali perdite di calore di un immobile derivano proprio dall’impianto di riscaldamento, magari in là con gli anni, e nei casi più gravi lasciato a se stesso senza il minimo della manutenzione anche di legge. Occorre prestare attenzione a queste situazioni, non soltanto perché fanno lievitare le bollette di gas ed energia, ma sono anche rischiose per la salute e l’incolumità di chi abita l’immobile.

 

La seconda regola: isola la casa, mettendo guarnizioni a porte e finestre, prestando attenzione ai cassonetti delle tapparelle e controllando che non ci siano fessure tra quelli e il muro.

Isolare casa può essere più semplice ed economico di quello che si crede: in commercio esistono molte e semplici soluzioni per trattenere il calore dentro la tua casa o appartamento.

E’ importante controllare periodicamente lo stato delle guarnizioni di porte e finestre, sostituendole e manutentandole quando risultano consumate. In caso di finestre o porte senza guarnizioni, esistono soluzioni in grado di installarle con facilità senza grosse spese.

Spesso sono i dettagli a fare la differenza: se hai delle tapparelle controlla che non ci siano fessure tra muro e cassonetti delle tapparelle e, nel caso, sigillali con l’ausilio di silicone, stucco o adesivi apposti che trovi in commercio.

 

La terza regola: controlla costantemente la temperatura.

Secondo la legge, puoi tenere nella tua abitazione una temperatura che va dai 20 ai 22 gradi, benché 19° siano più che sufficienti per garantire tepore e comfort. Tieni bene a mente che ogni grado abbassato si traduce in un risparmio che va dal 5% al 10% sui consumi di combustibile.

 

La quarta regola: scherma porte e finestre durante la notte, ed evita ostacoli davanti e sopra i termosifoni.

Anche queste operazioni possono essere considerate banali, ma sono fondamentali per trattenere il calore in casa. Per evitare dispersioni chiudi tapparelle e persiane, oppure metti tende pesanti davanti alle finestre: si riducono così le fuoriuscite di calore verso l’esterno.

Per coloro che utilizzano i caloriferi come asciugabiancheria, niente di più sbagliato: usarli in questa
maniera è fonte di sprechi, per il motivo che crea un ostacolo alla diffusione e alla circolazione del calore.

 

La quinta regola: valuta il rinnovo o la sostituzione del tuo impianto e, in caso di impianto obsoleto, usa valvole termostatiche.

Ci sono casi disperati e non, ma quando una caldaia compie quindici anni, significa che è il caso di pensare a cambiarla. I nuovi generatori di calore infatti hanno risparmio, efficienze e rendimenti più elevati, e puoi usufruire anche di sgravi fiscali da parte dello Stato.

 

Poche semplici regole per evitare sprechi e migliorare la tenuta del tuo immobile.

Oltre alle soluzioni che abbiamo scritto, investire in tecnologia ripaga quasi sempre, quindi val la pena informarsi sulle nuove soluzioni tecniche che ti permettono di risparmiare sulla bolletta sempre più esosa di gas ed energia.
Hai domande, necessità, richieste? Scrivici direttamente da qui.

 

img

IrisImmobiliare

Related posts

Accorpamento Imu e Tasi: le novità della Finanziaria 2020

Accorpamento Imu e Tasi: le novità della Finanziaria 2020. Quest’anno cambiano le imposte sulla...

Continua a leggere
da IrisImmobiliare

VENDERE CASA PIU’ IN FRETTA? SI’, CON L’HOME STAGING!

Vendere casa più in fretta? Sì, con l’Home Staging! Scopri subito con noi come ottimizzare e...

Continua a leggere
da IrisImmobiliare

ARREDARE CASA: I NUOVI TREND PER LA TUA MANSARDA NEL 2020

Arredare casa: i nuovi trend per la tua mansarda nel 2020. Scopri con noi come ripensare alla tua...

Continua a leggere
da IrisImmobiliare

Unisciti alla discussione